Eventi

"Aspettando il 6 settembre", tante iniziative per celebrare il 78° anniversario della Liberazione della città

Film, incontri, libri e un gradito ritorno: la Marcia della Pace del 6 settembre da via VII Marzo a Figline con la celebrazione al Monumento dei 29 martiri.

"Aspettando il 6 settembre", tante iniziative per celebrare il 78° anniversario della Liberazione della città
Eventi Prato, 26 Agosto 2022 ore 14:48

Vanno dal 1° al 12 settembre le iniziative ad ingresso libero per celebrare il 78° anniversario della Liberazione di Prato dall’occupazione nazifascista e per mantenere viva la memoria degli eventi drammatici che segnarono profondamente il cammino democratico del Paese: il cartellone degli eventi, "Aspettando il 6 settembre" come ogni anno vede coinvolti il Comune di Prato, la Provincia, Anpi e il Museo della Deportazione e della Resistenza di Figline in collaborazione con Aned, Casa delle Memorie di guerra per la pace, associazione 6 settembre di Figline, Arci e Cgil.

Il programma prende il via giovedì 1° settembre alle ore 17 presso la Sala Biagi del Palazzo della Provincia in via Ricasoli con l'inaugurazione della mostra "Di anno in anno, aspettando il 6 settembre". Alle 18.30 sempre presso il Palazzo della Provincia con ingresso da piazza Buonamici l'incontro pubblico sul libro "Ma perchè siamo ancora fascisti?" di Francesco Filippi: in dialogo con l'autore la presidente di Anpi Prato nord Giulia Anichini e il presidente di Anpi Montemurlo Lorenzo Palumbo. Alle ore 21 a Viaccia nel Giardino di Elisabetta in via Valdingole 17 il film e l'incontro - organizzato dal Circolo La Libertà del 1945 - "Per non dimenticare. Prato 1944, di Gabriele Cecconi. In dialogo con il regista Enrico Iozzelli e Francesco Venuti. Modererà Walter Bernardi.

Venerdì 2 settembre alle 18 nel Salone consiliare del Comune la presentazione del libro "Strage al masso delle fate", di Nicola Coccia. Parteciperanno l'autore ed Enrico Rossi, ex presidente della Regione Toscana.

Alle 20.30 presso la terrazza della Cgil in piazza Mercatale "6 settembre 1944. Le radici dell'accoglienza di Prato democratica", incontro con le comunità straniere con Riccardo Cammelli.

Sabato 3 settembre alle 18.30 nella Sala Biagi della Provincia in via Ricasoli 17 la proiezione "Pillole di storia e di memoria", a cura di Anpi. Alle 21.30 all'arena estiva del Castello dell'Imperatore la proiezione del film "Bella Ciao, Song of Rebellion", con il regista Andrea Vogt e il produttore Paul Russel.

Il 3 e 4 settembre si terrà anche la terza edizione della discesa dal Sentiero partigiano "Tramonto di un'alba", a cura dell'associazione 6 settembre, che ripercorre il tragitto fatto dai partigiani quei giorni del 1944, quando vennero catturati e uccisi dalle truppe naziste e fasciste appostate ai piedi della valle: sabato 3 alle 17 la salita per i Faggi di Javello con partenza da Vallupaia e pernottamento con mezzi propri all'aperto. Domenica 4 alle 6 la discesa per Pacciana e alle 11.30 l'arrivo al Ponte Vella (via Pacini).

Domenica 4 settembre nel cortile del cinema Terminale in via Carbonaia la proiezione del video e il laboratorio "La zappa della libertà", per bambini dai 3 anni in sù e i loro genitori.

Lunedì 5 settembre alle 18 nella Sala Biagi della Provincia la presentazione del libro "Prima della marcia. Stampa proletaria e fascismo a Firenze, Prato e Pistoia nel 1922", di Andrea Mazzoni. Saranno presenti l'autore e il presidente del Comitato scientifico del Museo della Deportazione e della Resistenza Marco Palla.

Alle 20.30 alla terrazza della Cgil in piazza Mercatale la presentazione della Costituzione degli studenti a cura del Comitato studentesco del Convitto Cicognini. Prima dell'incontro ci sarà una degustazione al costo di 5 euro, gratuita per gli studenti.

Il giorno dell'anniversario della Liberazione, il 6 settembre, alle 17 al Museo della Deportazione e della Resistenza di Figline l'inaugurazione della mostra "Un altro viaggio in Italia, luoghi, storia e memorie della Seconda Guerra Mondiale in Italia, realizzato dall'Istituto Nazionale Ferruccio Parri con il contributo del Ministero degli esteri tedesco. Saranno presenti la Console onoraria della Repubblica Federale di Germania a Firenze Renate Wendt, il presidente dell'istituto Parri Paolo Pezzino e il curatore della mostra Federico Creatini. Coordinerà la direttrice del Museo di Figline Camilla Brunelli.

Alle 20.45 il ritorno della Marcia della Pace da via 7 marzo a Figline, una tradizione interrotta nel 2020 a causa del Covid. All'arrivo del borgo di Figline la cerimonia di deposizione di una corona d'alloro al Monumento dedicato ai 29 Martiri impiccati nel paese proprio il giorno della liberazione dalle truppe naziste e fasciste che si ritiravano disordinatamente. Parteciperanno il sindaco di Prato, la presidente di Anpi Provinciale Prato Angela Riviello, il presidente Pezzino e la Console tedesca Wendt.

Mercoledì 7 settembre alle 18 presso la Casa delle Memorie di guerra per la pace di piazza San Marco "La Resistenza al femminile", conferenza dibattito con l'introduzione di Giampiero Nigro, presidente dell'Associazione nazionale combattenti e reduci e la partecipazione di Francesco Venuti e Laura Antonelli, autrice del libro "Le donne pratesi nella Resistenza.

Sabato 10 settembre alle 18 nel Salone Consiliare di Palazzo comunale "Omaggio a Gino Signori a 110 anni dalla nascita", incontro con i familiari e Hana Tomesova. Sarà presentato il libro "Hana e Gino. Una storia europea di solidarietà", di Enrico Iozzelli. Interverranno il sindaco di Barga Caterina Campani, il presidente dell'associazione 6 settembre Fulvio Castellani, Enrico Iozzelli del Museo della Deportazione, Michael Tomes, nipote di Hana Tomesova e Alessandro Papi, nipote di Gino Signori.

Infine lunedì 12 settembre alle 21 al cinema Terminale di via Carbonaia la proiezione dl documentario "Alba Meloni. Stella nelle mie stanze", di Nadia Pizzuti, che racconta la storia della staffetta partigiana romana che giovanissima partecipò alla Resistenza. Sarà presente la regista.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter