Sport

Rally di Reggello - Città di Firenze, la pratese Susanna Mazzetti è al top

Oltre al successo nella categoria femminile, per Mazzetti quella di Reggello è stata un’esperienza di alto valore sotto il profilo tecnico.

Rally di Reggello - Città di Firenze, la pratese Susanna Mazzetti è al top
Sport Prato, 29 Giugno 2022 ore 13:06

Buona anche la seconda uscita stagionale di Susanna Mazzetti alla guida della Skoda Fabia R5, di Roger Tuning, in occasione del 14. Rally di Reggello-Città di Firenze, lo scorso fine settimana.

Sulla vettura boema, la lady driver pratese era di nuovo assecondata da Alessio Santini, che abitualmente è il suo pilota quando fa da navigatrice, ed il programma sportivo favorito dalla propria scuderia, il Team Katori, insieme al partner Luilor nel valdarno fiorentino ha certamente conosciuto un valore aggiunto.

Oltre al successo nella categoria femminile, per Mazzetti quella di Reggello è stata un’esperienza di alto valore sotto il profilo tecnico, avendo affrontato strade mai viste prima, assai veloci e molto tecniche, che per l’intero arco della gara hanno quindi imposto un plus di lavoro sia per affrontarle e sentire le sensazioni trasmesse dalla Fabia. Un impegno intenso, quello a Reggello per Mazzetti, anche sotto il lato fisico, con il caldo asfissiante, intenso, che ha creato non pochi problemi alla prestazione di tutti gli equipaggi impegnati.

Le ottime sensazioni trasmesse dal mezzo, dagli pneumatici, dal set-up, sulle veloci strade valdarnesi hanno aggiunto molta esperienza pur se la lady driver pratese avrebbe preteso di più da se stessa, essendo molto perfezionista ed autocritica, fattori sicuramente utili per operare una crescita sportiva e tecnica.

“E’ stata una gara difficile – commenta Susanna Mazzetti - sia dal punto di vista fisico a causa delle alte temperature, sia dal punto di vista tecnico. Gara nuova con prove mai viste e che richiedono un bel po’ di "pelo". In generale direi che la gara mi è piaciuta più di quanto pensassi. Purtroppo non sono riuscita a procedere verso l'ulteriore step che volevo complice anche un inizio difficile a causa delle mie difficoltà visive con le prove in notturna, però è servita per fare esperienza su fondi di diverso tipo con la Skoda. Fondamentale è stato come sempre l'aiuto di Alessio in macchina, con il doppio ruolo di navigatore e insegnante”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter