Cultura

“Città di Prato”, al via la seconda edizione del premio di laurea

L’iniziativa è rivolta ai giovani laureati che hanno fatto la tesi su Prato ed il suo territorio.

“Città di Prato”, al via la seconda edizione del premio di laurea
Cultura Prato, 09 Luglio 2022 ore 11:39

Dopo il successo della prima edizione del premio, che si è conclusa con la cerimonia del 31 maggio scorso, è stata bandita la seconda edizione. Bando e modulistica sono scaricabili dalla pagina del PIN https://www.pin.unifi.it/premio-citta-di-prato.

Il bando mette in palio tre premi di laurea di 2000 euro ciascuno che, finanziati dall’amministrazione comunale di Prato, sono banditi dal PIN Polo Universitario “Città di Prato”. Le domande dovranno pervenire entro il 14 ottobre ed alla selezione possono partecipare i laureati magistrali in tutte le università italiane che abbiano affrontato nella propria ricerca di tesi lo studio di aspetti legati al territorio pratese in questi tre ambiti: urbanistica e processi di riqualificazione e trasformazione urbana; trasformazione dell’economia del distretto con particolare riferimento all’economia circolare e riqualificazione ambientale; trasformazioni sociali, culturali ed antropologiche del lavoro e del territorio. Tesi discusse dal 1° gennaio 2017 al 30 settembre 2022. Bando e modulistica sono reperibili al link: www.pin.unifi.it/premio-citta-di-prato.

L’iniziativa rientra in un progetto più ampio del Comune di Prato che ha la finalità di valorizzare lo studio e la ricerca sul patrimonio culturale materiale e immateriale del proprio territorio; potenziare i processi di innovazione culturale attraverso il sostegno di ambiti di studio che stimolino la comprensione dei cambiamenti in atto e promuovere il ruolo dell’Università, attraverso il PIN, come motore di sviluppo del territorio.
“Siamo molto contenti di poter confermare la seconda edizione del Premio”, dichiara l’assessore all’Università Gabriele Bosi. “Questa iniziativa ci permette da una parte di sostenere il lavoro degli studenti con un premio economico importante, dall’altra di raccogliere gli studi dedicati alla nostra città nelle varie facoltà a livello nazionale. Per noi è un’occasione importante per capire come Prato viene studiata in ambito accademico e per raccogliere idee e contributi. Tutte le Tesi che partecipano a questo Bando, se gli autori ce lo consentiranno, entreranno a far parte di un archivio digitale sul sito del Pin, mentre le Tesi vincitrici saranno disponibili alla Biblioteca Lazzerini e a quella del Pin”.

“Immaginare un archivio di tesi su Prato è stata un'idea lungimirante e sapere che il progetto prosegue è motivo di grande soddisfazione”, dichiara la Presidente del Pin Daniela Toccafondi. “Prato rappresenta un luogo di innovazione per molte discipline, economiche sociali e culturali. Per questo crediamo sia importante analizzare il modello Prato per meglio comprendere le trasformazioni del nostro contesto in chiave contemporanea. Ci auguriamo che il numero degli studenti coinvolti possa crescere nel tempo e si possa apprezzare meglio l’importanza dei loro studi e il valore degli approfondimenti che, prendendo a riferimento Prato, raccontano le trasformazioni di un momento storico delicato e complesso”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter