Cultura

Prato si conferma al primo posto a seguito dell'XI rapporto nazionale di Legambiente "Animali in Città"

La città, ancora una volta, ottiene il miglior risultato nella valutazione complessiva dei 36 indicatori considerati, tra tutti i 986 comuni che hanno fornito i dati

Prato si conferma al primo posto a seguito dell'XI rapporto nazionale di Legambiente "Animali in Città"
Cultura Prato, 19 Dicembre 2022 ore 23:57

Prato si conferma al primo posto in seguito all'XI rapporto nazionale Animali in Città, presentato questa mattina, in occasione dell'evento internazionale ENCI Winner 2022, organizzato dall'Ente Nazionale della Cinofila Italiana alla Fiera di Milano Rho.

L'assessore alla Città Curata Cristina Sanzò ha ritirato il premio nazionale “Animali in Città 2022” per i risultati raggiunti dall'Amministrazione Comunale in questo settore. Con l'occasione è stato assegnato il premio riconosciuto nel 2021, che non era stato possibile consegnare a causa della situazione pandemica. Prato, infatti, ancora una volta riconferma il miglior risultato.

In particolare la città di Prato si è classificata al primo posto nella valutazione dei 12 indicatori relativi al rapporto tra organizzazione e servizi offerti ai cittadini e nella valutazione complessiva dei 36 indicatori considerati tra tutti i grandi comuni composti da 200 e 500 mila abitanti che hanno fornito i dati.

Gli indicatori che hanno portato Prato in testa alla classifica dei Comuni virtuosi, insieme a Modena e Verona che si sono classificate al secondo e al terzo posto, fanno riferimento al " quadro delle regole” rappresentato dai regolamenti comunali e dalle ordinanze sindacali che implementano e rafforzano la normativa vigente e articolano nuove e vecchie esigenze dei cittadini in ambito comunale (9 gli indicatori considerati); alle “ risorse/risultati” ovvero risorse economiche impegnate e risultati rispetto ad alcuni degli aspetti con maggior ricaduta sui cittadini e sulla pubblica amministrazione (9 gli indicatori considerati); all'” organizzazione/servizi” cioè strutture e servizi offerti ai cittadini (12 gli indicatori considerati) e ai “ controlli” cioè organizzazione ed efficacia delle attività di controllo (6 gli indicatori considerati).

“Vorrei ringraziare tutti i soggetti del sistema comunale che hanno permesso questo successo: canile, oasi felina e tutto il mondo dell'associazionismo - ha affermato l'assessore alla Città Curata Cristina Sanzò -. Il premio che ci è stato consegnato è legato ai servizi che offriamo alla cittadinanza che sono il frutto di una collaborazione e di un lavoro svolto in sinergia dall’Amministrazione comunale e tutte queste realtà territoriali. Ovviamente questo risultato che ci gratifica tutti quanti - ha concluso l'assessore - non ci esime dal continuare a lavorare per migliorare ulteriormente quelle che sono le esigenze degli amici d’affezione.”

Seguici sui nostri canali