Cultura

Il teatro è di tutti, vincere l’emarginazione sociale attraverso la cultura

Il teatro è di tutti, vincere l’emarginazione sociale attraverso la cultura
Cultura Cantagallo, 21 Dicembre 2022 ore 13:58

“L’emarginazione sociale si supera con politiche di vera inclusione e socializzazione che passano anche attraverso la cultura ed il teatro, elementi che vanno a rafforzare l’appartenenza ad una comunità, ad un tessuto sociale e contribuiscono ad eliminare o quantomeno a mitigare il senso di inadeguatezza o di isolamento derivanti da condizioni di povertà economica o sociale. Condizioni quest’ultime che devono riguardare tutta la comunità e di cui tutti noi dobbiamo prenderci cura” – con queste parole il sindaco di Cantagallo, Guglielmo Bongiorno, ha aperto la conferenza stampa tenutasi oggi, martedì 20 dicembre, alle ore 12 presso gli spazi del Museo Materia a Cantagallo, durante la quale è stato presentato il progetto “Il teatro per l’inclusione – progettare cultura tra fabbrica e teatro” ed è stato firmato il protocollo d’intesa tra il comune della Val di Bisenzio, i teatri Metastasio e Politeama Pratese ed il gruppo Colle Srl, che ha ospitato la sottoscrizione nella propria fabbrica/museo, luogo simbolo che coniuga due mondi, Fabbrica e Teatro, che condividono tante peculiarità: la cultura, la sperimentazione, la ricerca, il lavoro di gruppo, la creatività.

Una partnership quella del Comune di Cantagallo con i due teatri pratesi che darà accesso gratuito per visite guidate e spettacoli, tra gennaio e maggio del prossimo anno, ad alcuni cittadini di Cantagallo con disagio sociale o culturale, individuati tra coloro che hanno aderito ai passati bandi dei servizi sociali del Comune.

“Il disagio sociale intendiamo combatterlo anche attraverso la cultura e la conoscenza, diritti primari che una democrazia evoluta come la nostra ha il dovere di garantire, nello stesso modo in cui devono essere sostenute e finanziate la Cultura, la Conoscenza e la Crescita sociale” - dichiara l’assessore al Sociale del Comune di Cantagallo Roberto Ballo.

“Grazie al Metastasio e al Politeama e con il supporto del Gruppo Colle, offriremo ingressi per visite guidate e biglietti gratuiti per assistere agli spettacoli teatrali messi in scena dalle due realtà più importanti del tessuto culturale pratese, affinché le famiglie in difficoltà e le persone svantaggiate presenti sul nostro territorio possano trascorrere una serata a contatto con la bellezza del Teatro. Vogliamo favorire conoscenza e sapere per coloro che non riescono ad accedervi, attraverso percorsi di crescita culturale che aiutino le persone ad aprire gli occhi, il cuore e la mente sulle migliori opportunità che il territorio può mettere a disposizione, dando vita ad una necessaria democrazia avanzata” – conclude l’assessora alla Cultura di Cantagallo Maila Grazzini.

Afferma il presidente del Metastasio Massimo Bressan: "Da sempre il Teatro Metastasio coltiva uno spirito di inclusione ad ampio spettro, promuovendo attività e progetti dedicati alla cittadinanza tutta intera e volti all'accoglienza, allo scambio di idee e alla crescita relazionale, ponendo particolare attenzione alle fasce più fragili della popolazione. È per noi un grande piacere e un onore far parte di una rete che condivide e sviluppa questi valori coinvolgendo le varie realtà territoriali." Gli spettacoli del Teatro Metastasio cui sarà possibile partecipare sono: per il cartellone di prosa LEBENSRAUM (al Teatro Fabbricone, sabato 4 marzo ore 19.30 e domenica 5 marzo ore 16.30) e CYRANO DE BERGERAC (al Teatro Metastasio, sabato 15 aprile ore 19.30 e domenica 16 aprile ore 16.30); per la rassegna Met Ragazzi POLLICINO SHOW (al Teatro Metastasio, sabato 4 febbraio ore 17) e ALICE ATTRAVERSO LO SPECCHIO (al Teatro Metastasio, sabato 4 marzo ore 17).

“La cultura rientra fra i bisogni essenziali e non può essere considerata un lusso. Per questo motivo, il Teatro Politeama Pratese – sottolinea la presidente Beatrice Magnolfi – metterà a disposizione del Comune di Cantagallo un certo numero di biglietti destinati a cittadine e cittadini che altrimenti non avrebbero accesso alla magia del teatro. L’auspicio è l’ingresso del Comune nella nuova Fondazione del Politeama, insieme agli altri Comuni della Provincia”. L’intesa con il Teatro Politeama Pratese riguarda cinque spettacoli che fanno parte della programmazione 2023: Il malato immaginario (domenica 15 gennaio, ore 16), Cosa nostra spiegata ai bambini (martedì 21 febbraio, ore 21), Pigiama per sei (domenica 26 febbraio, ore 16), Mistero Buffo (venerdì 10 febbraio, ore 21), Miracoli Metropolitani (venerdì 24 marzo, ore 21).

Seguici sui nostri canali