Cultura
il programma

Il Comune di Poggio a Caiano compie sessant'anni, grande festa il prossimo 14 luglio

Il Comune di Poggio a Caiano compie sessant'anni, grande festa il prossimo 14 luglio
Cultura Poggio e Caiano, 07 Luglio 2022 ore 13:05

In occasione dei 60 anni dalla fondazione del Comune, avvenuta con Decreto del presidente della repubblica 1369 del 14 luglio 1962, l’Amministrazione Comunale propone il giorno 14 luglio prossimo una serata speciale, aperta a tutta la cittadinanza, per celebrare questo importante anniversario.

"Sessant'anni fa nasceva il nostro Comune – afferma il sindaco Francesco Puggelli - fu una decisione dovuta all’intuito e alla lungimiranza di alcune persone che già sul finire degli anni ’50 avviarono il percorso per dar vita ad un nuovo Comune, autonomo, e dare così risposta all’aspettativa dei cittadini di avere un riferimento sociale e umano, prima ancora che amministrativo. Oggi spetta a tutti noi, istituzioni e cittadini, avere la saggezza dei nostri padri fondatori per continuare sulla strada tracciata e creare ulteriori opportunità di crescita e di miglioramento della qualità di vita per la nostra comunità”.

La serata di festeggiamenti, giovedì 14 luglio, comincerà alle 18.30, quando presso la sala Tribolo delle Scuderie medicee verrà inaugurata la mostra fotografico-documentaria “Dalla Costituzione del Comune di Poggio a Caiano all’adozione del Civico Gonfalone”. La mostra, che durerà fino al 3 settembre e sarà visitabile negli orari di apertura al pubblico della Biblioteca comunale, ripercorre attraverso fotografie e documenti il periodo che va dalla costituzione di Poggio a Caiano in Comune autonomo nel 1962 all’adozione del Civico Gonfalone nel 1964.

Le fotografie esposte raccontano quindi i festeggiamenti che si svolsero presso la Villa medicea nel 1962 e, sempre in Villa, nel 1966, alla presenza dell’allora Ministro degli interni, per la cerimonia di presentazione del Civico Gonfalone. Una parte dell’esposizione è invece dedicata al dibattito avvenuto sulla stampa locale del tempo in merito alla nascita del Comune e ad altri documenti tra cui i verbali del Comitato promotore dell’autonomia di Poggio, costituito sin da 1957. Visibili in mostra anche le alternative di stemma valutate dall'allora Consiglio comunale.

“Attraverso il lavoro dell’ufficio cultura, che ringrazio, – afferma il vice sindaco ed assessore alla cultura Giacomo Mari – siamo riusciti a ricreare attraverso documenti e foto dell’epoca tutta l’atmosfera e la passione dei nostri concittadini dell’epoca e siamo felici di offrire ai poggesi e a tutti coloro che lo vorranno la possibilità di visitare questa esposizione per tutta l’estate. Oltre all'archivio comunale parte del materiale in mostra proviene dall'archivio di Luigi Corsetti e ringrazio la famiglia per la disponibilità mostrata.”

Completa la mostra il Gonfalone Storico creato da Ardengo Soffici e donato dalla famiglia al Comune: il disegno di Soffici raffigurato sul Gonfalone fu presentato insieme ad altri tre bozzetti alla Giunta comunale nel 1964 e approvato per acclamazione il 22 giugno dello stesso anno.

Alle 21.00 il Gonfalone Storico sfilerà per le vie del centro storico a partire dalle Scuderie medicee, alla presenza dell’Amministrazione Comunale, di rappresentanti delle Autorità Civili, della Regione Toscana e di altre Amministrazioni locali, della Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Poggio a Caiano e del Gruppo Storico Poggese.

Una volta che il corteo sarà arrivato davanti al Palazzo Comunale, la Filarmonica “Giuseppe Verdi” eseguirà la “Marcia di Poggio a Caiano”, composta e donata nel 1962 dal Maestro Paride Lorenzini.

“La Filarmonica Giuseppe Verdi - dichiara il suo Presidente Massimo Conti – parteciperà con orgoglio ai festeggiamenti per i 60 anni del Comune di Poggio a Caiano. Del resto la banda anima da quasi 160 anni le ricorrenze civili e religiose di Poggio e, già alla fine degli anni ’50, era nei suoi locali che si svolgevano le riunioni del Comitato per l’autonomia amministrativa. Durante i festeggiamenti del 14 luglio la Filarmonica suonerà durante il corteo e per l’occasione sarà possibile riascoltare la “Marcia di Poggio a Caiano” che fu suonata durante i festeggiamenti del 1962. La banda suonò questa marcia fino agli anni ’80, poi la marcia sparì dal repertorio e finì nell’archivio della sede che fu alluvionato nel 1992. Questo brano sembrava perso per sempre, ma i nostri direttori musicali Gabriele Marco e Samuele Luca Cecchi sono riusciti a salvarlo ricercando le parti nei vecchi libretti parzialmente leggibili.”

“Un ringraziamento speciale alla nostra Filarmonica – riprende Mari – perché grazie alla loro passione e al loro grande lavoro di ricostruzione filologica, la settimana prossima potremo riascoltare la marcia così come fu eseguita 60 anni fa e siamo sicuri che questo renderà ancora più speciale questo nostro anniversario”.

Al termine della serata, presso la sala della Giostra il sindaco, a nome di tutta l’amministrazione, consegnerà le civiche benemerenze alle associazioni di volontariato e di protezione civile che nel corso dell’emergenza pandemica da Covid-19 si sono particolarmente contraddistinte, per l’incessante attività svolta con grande spirito di servizio a favore di tutta la comunità. Si tratta delle tre associazioni di Protezione Civile ‒ Confraternita della Misericordia di Poggio a Caiano, Nucleo di Volontariato e Protezione Civile ANC “Mediceo” Carmignano, VAB-Sezione Colline Medicee ‒ e dell’associazione di volontariato Effetà ODV, a cui afferiscono anche le Caritas parrocchiali del territorio.

“A Poggio – afferma l’assessore a partecipazione e associazionismo Maria Teresa Federico - in questi 60 anni, sono cresciuti i servizi, grazie al lavoro e all’impegno delle varie amministrazioni, ma anche grazie alla disponibilità e alla collaborazione di singoli cittadini e associazioni sempre pronti a sostenere l'amministrazione per il bene del territorio. I due anni che abbiamo alle spalle ne sono l’esempio più evidente e per questo abbiamo ritenuto doveroso esprimere tutta la stima e la gratitudine dell’intera cittadinanza poggese nei confronti delle nostre associazioni e dei loro volontari mediante il conferimento della civica benemerenza alle associazioni di protezione civile e di Effetà (Caritas) che più hanno lavorato per il sostegno e l’aiuto alle famiglie .”

“In questi 60 anni - conclude Puggelli - la nostra comunità è cresciuta molto. Dal punto di vista numerico tante sono le persone che hanno deciso di trasferirsi dai territori limitrofi, grazie all’alta qualità della vita che trovano a Poggio a Caiano. Dal punto di vista della coesione, non sono mancati in questo tempo momenti molto difficili, basti pensare all’alluvione e alla più recente pandemia, ma il senso di comunità ci ha sempre aiutato ad affrontarli. Probabilmente è proprio questo il valore aggiunto della nostra comunità, dovuto alle persone che vi abitano e operano, ai tanti volontari delle varie associazioni, ai commercianti, agli artigiani, agli imprenditori ed a tutti coloro che dedicano tempo e professionalità per far sì che vivere qui a Poggio sia una buona scelta. Buon Compleanno Comune di Poggio a Caiano!.”

Ricordiamo che il 14 luglio Via Cancellieri, via Lorenzo il Magnifico e piazza XX Settembre saranno animate per l’iniziativa Poggio in vetrina e che il Museo sarà aperto al pubblico gratuitamente dalle 21.00 alle 23.00 proponendo l’iniziativa "Ti porto al Museo", il nuovo percorso-gioco multimediale, promosso assieme a Rete Musei Prato e rivolto a tutti, grandi e piccini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter