Cultura

C’è un po’ di Prato in “Back to Dance”: la direttrice artistica Giulia Staccioli è stata due volte premiata dalla Ginnastica Etruria

Metà danzatori, metà ginnasti: gli atleti di Kataklò emozionano con la danza acrobatica.

C’è un po’ di Prato in “Back to Dance”: la direttrice artistica Giulia Staccioli  è stata due volte premiata dalla Ginnastica Etruria
Cultura Prato, 24 Ottobre 2022 ore 12:17

Quando lo sport incontra la danza. Arriva sul palco del Politeama Pratese la prima compagnia italiana di danza atletica e acrobatica, che da 25 anni riempie i teatri di tutto il mondo. Un ritorno sulle scene della compagnia Kataklò che diventa un inno alla ripartenza post-Covid, racchiuso nel titolo “Back to Dance”: una serata tutta al ritmo di danza acrobatica venerdì 28 ottobre, alle 21 (fuori abbonamento). Ma anche un ritorno a Prato dove la direttrice artistica Giulia Staccioli è passata nella sua lunga carriera di campionessa italiana di ginnastica ritmica, finalista olimpica due volte a Los Angeles '84 e Seoul '88, ricevendo un prestigioso trofeo per due anni consecutivi dalla società Ginnastica Etruria. È la stessa dove è cresciuto “Il Signore degli Anelli” Jury Chechi, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996: grazie al campione olimpico pratese è nata la collaborazione tra il Politeama e la compagnia Kataklò che dal greco antico significa “io danzo piegandomi e contorcendomi”, a sottolineare la continua ricerca e versatilità che da sempre rappresentano la cifra stilistica della compagnia. «Devo a un illustre pratese come Jury Chechi l’idea di portare a Prato questa compagnia guidata da una grande campionessa sportiva – sottolinea la presidente del Teatro Politeama Pratese Beatrice Magnolfi - Il nostro palcoscenico, infatti, si presta particolarmente a uno spettacolo di danza acrobatica»

“Back to Dance” è reduce dall’esibizione nella Medina di Marrakech dove ha aperto la Settimana della lingua italiana: quello firmato da Giulia Staccioli è uno spettacolo portatore di speranza dopo gli anni duri della pandemia con un gruppo di sei danzatori e danzatrici che in scena alterneranno coreografie inedite e di repertorio. Metà danzatori e metà ginnasti, gli artisti di Kataklò raccontano sul palco il loro desiderio di tornare a ballare in quattro tappe: l'umanità, la mitologia, l'eroismo e la leggerezza.

Il titolo racchiude proprio l’emozione di tornare a volteggiare nell’aria, a correre e ad abbracciarsi: sei danzatori e danzatrici lo esprimono con gioia e ironia attraverso l’armonia dei corpi e dei gesti. L’atletismo e la poesia che hanno reso la compagnia ambasciatrice del made in Italy celebre nel mondo porteranno così al Politeama un teatro-danza energico ed espressivo, intrecciando sapientemente le discipline della danza contemporanea, acrobatica, aerea e del teatro fisico. Il costo del biglietto è di 23-28 euro per la platea (settore A e B), 18 per la galleria; riduzioni previste per gli spettatori under 25 (15 euro) e per gli allievi delle scuole di danza e associazioni sportive (15 euro). Prevendite on line attraverso i circuiti Ticketone o Boxoffice oppure è possibile acquistare i biglietti direttamente in biglietteria, aperta da martedì a sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Informazioni: www.politeamapratese.it.

Seguici sui nostri canali