Cultura

Camerata Strumentale ,Vacatello, Pierobon dirige Hugo Ticciati| Musiche Pärt, Šostakovič, Mendelssohn

Camerata Strumentale ,Vacatello, Pierobon dirige Hugo Ticciati| Musiche Pärt, Šostakovič, Mendelssohn
Cultura Prato, 11 Gennaio 2023 ore 11:49

Con l’inizio del nuovo anno, la Camerata strumentale propone mercoledì 11 gennaio al Teatro Politeama un concerto che è un vero inno alla giovinezza. Dallo sferzante Concerto per pianoforte n. 1 in do minore di Šostakovič, scritto dal compositore russo all’età di 27 anni, si passerà all’Ottetto in mi bemolle maggiore op. 20 nella versione per orchestra d’archi di Mendelssohn, composto quando il musicista era appena adolescente.

 

A dirigere l’orchestra sarà il maestro Hugo Ticciati che torna a Prato con questo programma che vedrà in apertura Fratres di Arvo Pärt eseguito dallo stesso Ticciati in veste di violino solista con la pianista Mariangela Vacatello; un brano di grande spiritualità che creerà, con un limpido contrasto sonoro, la trama su cui verrà intessuto il Concerto di Šostakovič - dove si potrà assaporare il virtuosismo della solista Vacatello insieme a Marco Pierobon alla tromba - e il luminoso Ottetto di Mendelssohn.

 

Nell’ Ottetto, eseguito da tutti gli archi dell’Orchestra, spicca uno dei tratti più idiomatici dello stile mendelssohniano; le evocazioni dal mondo fantastico di fate e elfi, che di lì a un anno prenderanno vita sonora nell’altro miracolo del musicista adolescente, l’Ouverture ispirata al Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare.

 

Insieme a Mendelssohn e Pärt ascolteremo il Concerto per pianoforte e orchestra d’archi. Lo stile graffiante, dissacratorio e autentico di questo enfant terrible della musica sovietica si compiace di accogliere il jazz e il suo vitalismo accanto a citazioni beethoveniane e di far esplodere nella miscela uno stile comico e circense, con l’audacia di un genio che, nella sua giovinezza felice, non ancora ostracizzata dallo stalinismo, rivendicava «il diritto di ridere nella musica seria».

 

Prima del concerto si terrà al Ridotto del Teatro Politeama il consueto Club delle 18.45, la guida all’ascolto tenuta da Alberto Batisti sul programma della serata. Alle ore 20 viene servita al Ridotto una cena leggera al costo di 22€, con obbligo di prenotazione allo 0574603758 o a info@cameratastrumentale.org entro le ore 13 del giorno precedente al concerto.

I biglietti del concerto sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro Politeama aperta dal martedì al sabato (10:30 – 12:30/16:00 – 19.00) o attraverso il canale Ticketone.it.

Seguici sui nostri canali