Cronaca
Prato

La coppia di anziani senza tetto sistemata in un appartamento di emergenza alloggiativa

L'assessore Biancalani ha rivolto loro un appello a non rifiutare un aiuto concreto viste anche la situazione climatica di questi giorni e la condizione di salute in relazione all'età

Cronaca Prato, 23 Luglio 2022 ore 11:34

La coppia di anziani che fino a ieri è stata vista in alcuni giardini della città ha accettato le proposte offerte dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Prato e fin da stasera troverà una sistemazione di pronta accoglienza. Al momento non è la soluzione ottimale, sottolineano dall'assessorato, ma da martedì la loro collocazione sarà in un appartamento del sistema di emergenza alloggiativa.

Dopo varie proposte e tentativi di inserimento in strutture alloggiative attivate negli ultimi mesi dal Comune ma anche dal terzo settore e da privati cittadini, i due anziani erano ancora senza un tetto sulla testa, poiché le soluzioni loro proposte non erano stato accolte oppure erano stati gli stessi soggetti ospitanti a terminare l’accoglienza.

Giovedì scorso i due anziani avevano di nuovo rifiutato le proposte presentate dal Comune, tramite il SEUSS (Servizio Emergenza Urgenza), per una sistemazione in pronta accoglienza in due strutture di Prato, affermando di aver trovato accoglienza in una famiglia di amici, in attesa di una soluzione più favorevole. Ma i Servizi sociali e la Polizia Municipale avevano poi verificato riscontrando ancora la presenza dei due nel giardino pubblico a tarda sera.

Ieri mattina è stato attivato perciò un ulteriore colloquio tra i due signori e la loro assistente sociale ed è stata riportata in commissione emergenza alloggiativa dei Servizi Sociali del Comune la delicata situazione del nucleo familiare. La commissione ha proposto una sistemazione in una camera di emergenza alloggiativa in un appartamento in centro, che si era nel frattempo liberato, ritenuto adeguato al nucleo familiare e alle sue necessità.

Anche se sono state rifiutate finora molte proposte, a partire da contributi e sistemazioni in affittacamere, l’età e la salute dei due anziani, insieme alle condizioni climatiche critiche di questi giorni, ha fatto valutare all’assessorato ai Servizi sociali la necessità di ripresentare in via d’urgenza in commissione la loro situazione, e, data la disponibilità di una sistemazione in emergenza alloggiativa, la situazione sembra ad oggi risolta.

“Il sistema di inserimento in emergenza alloggiativa è composto da varie forme di accoglienza” spiega l’assessore alle Politiche Sociali del Comune Luigi Biancalani “Ci sono appartamenti, camere in coabitazione, contributi economici, strutture comuni, centri notturni o diurno e progetti temporanei di emergenza alloggiativa, che sono assegnati in base alle caratteristiche sociali ed economiche delle persone in difficoltà. Per i due signori, mi sento di rivolgere un appello, sapendo anche quanto la città si sia preoccupata per loro, insieme alle istituzioni, in questi giorni: c i appelliamo al vostro buon senso -dice l'assessore rivolgendosi ai due anziani - , con il caldo di questi giorni, i rischi per la vostra salute e sicurezza sono amplificati. Le proposte che possiamo fare non sono illimitate e, pur sapendo che ciascuno ha i suoi desideri e i suoi obiettivi, la soluzione che il Servizio Sociale ha presentato è dignitosa e tutela la vostra salute. Perciò confido davvero che saprete rispondere con la giusta collaborazione e con la buona volontà che la vostra difficile situazione rende oggi non solo necessaria ma irrinunciabile per la salvaguardia della vostra incolumità, che è la prima cosa per la quale, insieme a tanti cittadini di Prato, siamo preoccupati. “

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter