Cronaca

Il dolore (e l'amore) degli amici di Gaddo Giusti: "Sarai sempre nel nostro cuore"

Il giovane calciante dei Verdi è deceduto sabato scorso per un malore, mentre si trovava a casa, aveva appena 31 anni.

Il dolore (e l'amore) degli amici di Gaddo Giusti: "Sarai sempre nel nostro cuore"
Cronaca Prato, 08 Agosto 2022 ore 10:45

Il dolore (e l'amore) degli amici di Gaddo Giusti: "Sarai sempre nel nostro cuore"

E' sconfinato l'amore degli amici di Gaddo Giusti, profondamenti addolorati dopo la scomparsa del giovane calciante dei Verdi avvenuta sabato scorso mentre si trovava a casa.

Il ragazzo, di appena 31 anni,  era stato dimesso dall'Ospedale di Prato pochi giorni fa ed è morto sabato scorso per un malore, mentre si trovava a casa.

La notizia ha sconvolto l'intera città di Prato tanto che ieri gli amici di Gaddo hanno promosso una manifestazione improvvisa e spontanea: tutti in corteo dietro ad uno striscione con un messaggio chiarissimo "Sempre nei nostri cuori". A fianco sono state scritte le tante firme di chi gli voleva bene e lo conosceva da una vita.

La famiglia chiede giustizia

Adesso sarà l'autopsia, già disposta dal magistrato di turno, a fare piena luce sulla vicenda. Dopo i vari controlli effettuati presso l'Ospedale Santo Stefano di Prato (tutti con esiti negativi) Gaddo era stato dimesso con una diagnosi di congestione. Ed invece, probabilmente, era già in corso l'infarto. La famiglia chiede adesso di compiere ogni accertamento per verificare con esattezza le cause della morte.

Il ricordo dell'ex parlamentare europeo

A ricordare Gaddo Giusti è stato anche l'ex parlamentare europeo Claudio Morganti che ha condiviso sui social una foto che lo ritrae al Parlamento Europeo insieme ai giovani calcianti dei Verdi.

"Perdere la vita a 31 anni è ingiusto, inconcepibile, senza senso - ha scritto Morganti -  Eri una persona buona e solare, uno dei più entusiasti a fare conoscere una tradizione della nostra Prato oltre i confini. Che sia fatta chiarezza sulla vicenda. Per quello che può servire, perché Gaddo non ce lo restituirà nessuno"

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter