Cronaca

Energia: Mazzetti (FI), Approvvigionamenti gas sono a rischio: subito commissario straordinario

Energia: Mazzetti (FI), Approvvigionamenti gas sono a rischio: subito commissario straordinario
Cronaca Prato, 01 Ottobre 2022 ore 11:56

“La sicurezza degli approvvigionamenti è a rischio come dimostra quanto successo al Nord Stream e una potenza industriale e manifatturiera come la nostra non può permetterselo”. Torna a lanciare l’allarme Erica Mazzetti, Deputata di Forza Italia, che aggiunge: “È lecito aspettarsi che questi problemi peggiorino e con l’inverno peggiorino anche le nostre condizioni. Ho condiviso molte scelte del governo Draghi, dalla diversificazione degli approvvigionamenti agli stoccaggi ma adesso è il momento di svoltare”. “Come Italia, infatti, siamo in una situazione eccezionale, dovuta in parte alle contingenze e in parte alle scelte fintamente ambientaliste. Per questo – spiega Mazzetti – la mia proposta all’attuale governo è stata quella di un commissario straordinario con il compito preciso di costruire un nuovo mix energetico ampio e da aggiornare regolarmente; noto che inizia ad esserci un consenso trasversale e auspico che il governo di Centrodestra sappia raccogliere questa proposta e concretizzarla”. Uno dei primi compiti dev’essere quello di “azzerare la burocrazia, cestinando leggi regionali assurde come la Marson in Toscana, che bloccano non solo lo sviluppo del territorio sotto il piano urbanistico ma impediscono lo sviluppo delle rinnovabili in molte aree – un finto ambientalismo proseguito dalla giunta del Presidente Giani che a furia di dire sì a tutti ha detto chiaramente no agli impianti per i rifiuti come i termovalorizzatori”. Inoltre, secondo Mazzetti, il commissario straordinario deve “riprendere le estrazioni nell’Adriatico e, in generale, ovunque ci sia gas rivedendo l’attuale piano per le estrazioni (Pitesai), fatto a sommo studio per impedire di estrarre”. “So bene che non possiamo sempre ricorrere a figure straordinarie ma siamo dentro alla peggior crisi dal Dopoguerra e dobbiamo dare risposte tangibili al Paese che ci ha chiesto di governare”, conclude Mazzetti.

Seguici sui nostri canali