Cronaca

All’asta cinque immobili del Comune, c’è anche l’ex monastero San Clemente e un terreno edificabile per un milione di euro

All’asta cinque immobili del Comune, c’è anche l’ex monastero San Clemente e un terreno edificabile per un milione di euro
Cronaca Prato, 01 Ottobre 2022 ore 12:37

Un ex monastero, un negozio, ma anche un complesso immobiliare e un terreno edificabile. Sono cinque gli immobili del Comune che saranno venduti all’asta mercoledì 12 ottobre alle 9.30 nel salone consiliare al primo piano del Palazzo comunale. Ma andiamo per ordine. Come detto, tra gli edifici in vendita c’è anche l’ex Monastero di San Clemente, dichiarato di interesse storico artistico. Qui siamo in piena zona centrale (via San Vincenzo, 16), in prossimità di piazza San Domenico e di Porta Pistoiese. La struttura risale al 1500 e originariamente faceva parte di un vasto complesso conventuale, che dopo la soppressione degli ordini religiosi, venne trasformata, nella seconda metà del 1700, in conservatorio femminile. Poi, il Comune di Prato, tra la fine del 1800 e l’inizio del nuovo secolo, adibisce l’immobile a scuola elementare femminile, trasformandola, intorno al 1960, in scuola dell’obbligo. Terminato l’uso scolastico, l’immobile è stato destinato per un breve periodo ad archivio comunale, per poi rimanere inutilizzato a lungo. Adesso la decisione di metterlo in vendita per la modica cifra di 965mila euro.

All’ex monastero si aggiunge anche un’altra vendita dalla cifra astronomica. Sono richiesti due milioni e settecento mila euro per portarsi a casa il terreno edificabile in zona Ippodromo, in prossimità del Parco della Liberazione e della Pace, nelle immediate vicinanze di viale Leonardo da Vinci.
Spostandosi di qualche chilometro, per la precisione a Capezzana, qui all’asta è finito un edificio rurale (in via della Chiesa di Capezzana, 44) di antica edificazione, che si sviluppa per la maggior parte su due piani fuori terra, con resede esclusivo di circa 1.600 metri quadrati sul quale insistono anche un piccolo magazzino con tettoia ed una porcilaia, per una superficie complessiva lorda di circa 1.150 metri quadrati. Per la vendita il Comune richiede 785mila euro.
E poi ancora c’è una palazzina di tre piani, in passato usata come impianto sportivo ad uso palestre e piscina, oltre ad alcuni locali che erano adibiti ad uffici. Per portarlo a casa servirà un milione di euro.
In viale Galilei invece (zona Santa Lucia) sarà battuta all’asta un'unità immobiliare a destinazione commerciale (prima era uno studio dentistico) della superficie 116 metri quadrati. Il tutto per un totale di 220mila euro.

I dettagli dell’asta

L’asta si terrà con il metodo dell’offerta segreta e l’aggiudicazione avverrà al rialzo rispetto al prezzo base, con l'ottenimento dell’offerta più conveniente per l’Amministrazione. Per presentare le domande di interesse, presso l'ufficio protocollo generale, c’è tempo fino a  martedì 11 ottobre alle ore 13. Appuntamento mercoledì 12 ottobre alle 9.30, nel salone consiliare. Per richieste documentali ed informazioni tecniche, e per concordare un appuntamento per un eventuale sopralluogo, è possibile contattare tutti i giorni feriali, escluso il sabato, dalle ore 9 alle ore 13, gli uffici del Servizio Patrimonio e Sport di piazza Mercatale 31, ai numeri di telefono 0574 1835604, 0574 1835639, 0574 1835623 e 0574 1836628, o via mail a asteimmobiliari@comune.prato.it.
Per ottenere chiarimenti circa le modalità di partecipazione all’asta è possibile contattare tutti i giorni feriali, escluso il sabato, dalle ore 9 alle ore 13, gli uffici del Servizio Gare, Provveditorato e Contratti di via dell’Accademia 42  ai numeri di telefono 0574 1836644 e 0574 1836689, o via mail a asteimmobiliari@comune.prato.it

Seguici sui nostri canali