Cronaca

A Prato una nuova edizione del convegno “ICTUS: pochi minuti valgono una vita”

A Prato una nuova edizione del convegno “ICTUS: pochi minuti valgono una vita”
Cronaca Prato, 12 Ottobre 2022 ore 10:56

Giovedì 13 ottobre sarà Prato ad ospitare una nuova edizione del convegno “ICTUS: pochi minuti valgono una vita”, voluto dalla Fondazione Confcommercio Toscana Onlus con il patrocinio della Regione Toscana e la collaborazione della sezione toscana dell’Associazione ALICe. (Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale), della Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, della sezione toscana di Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) e del Comitato regionale della Croce Rossa.

L’appuntamento, aperto a tutta la cittadinanza, è per le ore 9.30 nella sala consiliare del Comune di Prato, in piazza del Comune 2.

Il convegno nasce da un format messo a punto dalla Fondazione nel 2019 per promuovere la Rete Ictus creata dalla Regione Toscana con l’obiettivo di migliorare tempestività, qualità e sicurezza delle cure. “Il titolo che abbiamo scelto racchiude il senso della nostra operazione: nel caso di una patologia come l’ictus cerebrale, il fattore tempo è importantissimo. Riconoscere i primi sintomi e chiamare subito i soccorsi può fare la differenza non solo nel salvare una vita, ma anche nel ridurre i danni causati da questa patologia, che ogni anno colpisce circa 10mila persone solo in Toscana. Ecco perché diventa essenziale fare formazione coinvolgendo tutti i cittadini”, spiega il presidente della Fondazione Confcommercio Toscana Onlus Antonio Fanucchi.

L’incontro di giovedì 13 ottobre sarà moderato dal caporedattore de “La Nazione” di Prato Leonardo Biagiotti e si aprirà – dopo la visione del video istituzionale spiegato dalla ricercatrice CNR Marzia Baldereschi - con i saluti istituzionali del sindaco Matteo Biffoni, dell’assessore regionale al diritto alla salute Simone Bezzini, del presidente della Fondazione Confcommercio Toscana Onlus Antonio Fanucchi e del vicepresidente della Confcommercio di Prato e Pistoia Tommaso Gei.

“La Rete regionale Ictus, creata nel 2016 dalla Regione Toscana, è basata sulla piena integrazione territorio-ospedale-territorio, per assicurare gli interventi appropriati secondo standard clinico-assistenziali omogenei, al fine di ridurre la mortalità e gli esiti permanenti dell'evento acuto – afferma l’assessore regionale al diritto alla salute e sanità Simone Bezzini - Stiamo lavorando per potenziarla ancora di più, con particolare attenzione alla sicurezza dei pazienti, al miglioramento della qualità assistenziale, anche nei percorsi di cura complessi”.

Seguici sui nostri canali