Attualità

Salute mentale e migrazione al centro di un seminari

L'iniziativa è promossa da Comune, Asl e Sistema di Accoglienza e Integrazione.

Salute mentale e migrazione al centro di un seminari
Attualità Prato, 27 Settembre 2022 ore 12:37

Una mattinata dedicata ad approfondire le strategie di promozione e sostegno per i gruppi migranti, con lo scopo di contribuire positivamente allo sviluppo economico, sociale e culturale locale e prendere in considerazione il background da cui queste persone fuggono. Il seminario intende promuovere un confronto fra i vari livelli istituzionali locali e con le realtà del privato sociale rispetto alle azioni, ai progetti e alle iniziative in corso, in modo da individuare punti di forza, criticità e nuove prospettive. Da alcuni decenni infatti, le migrazioni internazionali, nelle loro svariate forme e modalità, costituiscono uno dei fattori principali di trasformazione della città di Prato.

Il convegno prenderà il via la mattina alle 9.30 con i saluti istituzionali del sindaco Matteo Biffoni, del prefetto Adriana Cogode, della direttrice della Societa della Salute Area pratese Lorena Paganelli.

Aprirà i lavori Daniela Matarrese (dirigente Organizzazione delle Cure e Percorsi di Cronicità della regione Toscana) con un intervento dedicato al ruolo della Regione nella promozione del diritto alla salute delle popolazioni migranti.

A seguire l'assessore alle Politiche di Cittadinanza Simone Mangani sulle Strategie locali di inclusione e di tutela dei cittadini con background migratorio, Marco Armellini (Direttore DSMD – Azienda USL Toscana Centro) sui servizi pubblici di salute mentale per gli adulti e per l’infanzia-adolescenza di fronte alle migrazioni internazionali, Anna Maria Santoro (presidente Commissione territoriale per il Riconoscimento della Protezione internazionale di Firenze) sulle migrazioni forzate e i diritti alla protezione internazionale e umanitaria con un focus specifico sul ruolo della Commissione territoriale e il rapporto con i Servizi territoriali.

Per concludere gli interventi della prima parte della mattinata, Sergio Zorzetto, Thorsten Kalke, Laura del Matto e Giulio D’anna (UFC SMA Prato) mostreranno il Centro di Etnopsicologia Clinica e di Comunità dell’U.F.C. S.M.A. di Prato: una risposta locale alle sfide poste dai cambiamenti culturali e geopolitici globali.

Dopo una breve pausa, dalle 11.15 alle 11.45, Valentina Sardi (dirigente Servizio Sociale e Immigrazione del comune di Prato) interverrà illustrando le risposte dell’Ente locale di fronte agli scenari attuali delle migrazioni a Prato. A seguire Noemi Imprescia (SdS Area Pratese) e Vania Barbieri (UFC SMA Prato) presenteranno il "Tavolo di progettazione e coordinamento sulle vulnerabilità in corso di migrazione economica o forzata".

Alle 11.45 sarà il momento della tavola rotonda su l’accoglienza a richiedenti asilo e rifugiati: azioni, prospettive e problemi nel territorio di Prato. Coordinati da Francesco Raimondi (UFC SMA Prato) parteciperanno al tavolo di lavoro: Roberta Paleani, Maria Fedi (Progetto SPRINT 2 di Prato); Marco Rossi, Sabrina Maggi (ARCI Comitato Regionale Toscano); Nicoletta Ulivi, Damiano Becherucci, Marina Morganti (Coop. 22); Sara Staffieri (Coop. Pane e Rose); Elisa Li Puma (Croce Rossa Italiana Comitato di Prato); Francesca Masotti (Cooperativa Eccoci); Francesca Meoni (Consorzio Co&So), Giulia Anichini (Cooperativa Intrecci), Anna Trentin (Cooperativa. Alice), Eleonor Lenzi (Cooperativa Sarah), Andrea Cagioni (Cooperativa CAT), Nicoletta Zocco (Cooperativa CAT).

Seguici sui nostri canali