Attualità

Autoambulanza donata all’Ucraina dalla Pubblica Assistenza “L’Avvenire” Prato

Autoambulanza donata all’Ucraina dalla Pubblica Assistenza “L’Avvenire” Prato
Attualità Prato, 26 Giugno 2022 ore 11:07

Partirà domenica mattina dalla sede centrale della Pubblica Assistenza “L’Avvenire” Prato l’autoambulanza che il Sodalizio ha donato all’Ucraina. Su richiesta di ANPAS Nazionale e ANPAS Toscana l’associazione di via San Jacopo ha accolto con entusiasmo l’invito e ha donato un’autoambulanza dotata di tutte le necessarie strumentazioni al soccorso con medico a bordo, per sostenere la popolazione Ucraina martoriata dalla guerra.

Autoambulanza donata all’Ucraina dalla Pubblica Assistenza

Il mezzo sarà condotto da una squadra di tre volontari che sono già stati in Ucraina dall’inizio del conflitto, per portare aiuti, beni di prima necessità e per far arrivare in Italia molti profughi.

“Abbiamo accolto con gioia – sottolinea Piero Benedetti, Presidente della Pubblica Assistenza L’Avvenire Prato – l’invito di ANPAS e non appena perfezionato il collaudo del mezzo, averne verificato il perfetto funzionamento delle apparecchiature mediche e aver preparato tutti i documenti burocratici necessari, siamo finalmente pronti all’invio in Ucraina. Quella popolazione, duramente colpita dalla guerra, ha veramente necessità di tutto e anche un’ambulanza in più per soccorrere i feriti e più in generale la popolazione, può fare la differenza. Nel nostro piccolo siamo onorati di poter contribuire al sostegno dell’Ucraina. Lo abbiamo fatto con raccolte di cibo, beni di prima necessità e farmaci, lo facciamo adesso con la donazione di questa ambulanza”.

Da parte sua, Nataliya Khymyn, volontaria della Pubblica Assistenza e nativa ucraina, che fa parte della squadra in partenza, non nasconde l’emozione: “Sono felice ed emozionata per questo nuovo viaggio, dopo quello effettuato nel marzo scorso e ringrazio con tutto il cuore la Pubblica Assistenza per questa donazione perché in questo momento in Ucraina ogni aiuto ha un valore immenso”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter