Attualità
"Giorno del dono"

Associazioni riunite e Poggio a Caiano, presto andranno nelle scuole per parlare della loro realtà

Fra le criticità emerse da molte realtà associative c'è la difficoltà generalizzata dei giovani ad accettare l'idea di attività da svolgere gratuitamente per la comunità.

Associazioni riunite e Poggio a Caiano, presto andranno nelle scuole per parlare della loro realtà
Attualità 25 Luglio 2022 ore 12:45

Si è riunito nei giorni scorsi il tavolo di ascolto e programmazione con le associazioni del territorio comunale di Poggio a Caiano, istituito lo scorso ottobre e riunitosi già all'inizio di quest'anno. "Lo scopo di questo tavolo - sottolinea l'assessore alle politiche sociali - è di ascoltare le associazioni per comprendere le criticità a cui hanno dovuto far fronte in questo periodo così complesso e difficile della pandemia. Durante quest'anno ciascuna associazione ha ripreso le proprie attività e cominciato a ripianificare il futuro".

Fra le criticità emerse da molte realtà associative c'è la difficoltà generalizzata dei giovani ad accettare l'idea di attività da svolgere gratuitamente per la comunità. Una situazione già in essere, ma incrementatasi nel periodo del covid. Per questo motivo, dai referenti di alcune associazioni è emersa l'intenzione di lavorare, congiuntamente con l'amministrazione comunale, nel dar vita a progetti che coinvolgano soprattutto la fascia più giovane della cittadinanza.
Proprio in quest'ottica è stata accolta con entusiasmo la proposta di ripetere nelle scuole del territorio il "Giorno del dono", iniziativa già svolta lo scorso autunno e che ha avuto un riscontro positivo sia dagli insegnanti che dalle famiglie dei ragazzi. Fissato per il 4 ottobre, il "Giorno del dono" è un momento nel quale i volontari delle associazioni intervengono nelle aule scolastiche raccontando le proprie esperienze e portando la propria testimonianza di arricchimento personale e sociale grazie all'attività di volontariato.

"L'obiettivo dell'amministrazione - spiega l'assessore - è di seminare tra i ragazzi il seme dell'importanza del volontariato. L'idea è quella di andare oltre alla sperimentazione del 2021, non limitandoci alla semplice presentazione delle associazioni, ma creando un percorso durante tutto l'anno scolastico, incentrato sui beni comuni".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter