Altro
Le dichiarazioni

Polizia Municipale, Ovattoni (consigliera d'opposizione): "Tanta attenzione al codice della strada ma per la microcriminalità viene fatto poco e niente"

"Forse l'assessore alla sicurezza e il comandante del Corpo si sono dimenticati dell'importante ruolo che riveste la Polizia Municipale nell'ambito della sicurezza urbana"

Polizia Municipale, Ovattoni (consigliera d'opposizione): "Tanta attenzione al codice della strada ma per la microcriminalità viene fatto poco e niente"
Altro Prato, 24 Luglio 2022 ore 12:33

Mentre nelle altre città le rispettive Polizie Municipali vengono elogiate per la lotta criminalità, a Prato si sente parlare della Municipale quasi esclusivamente per le multe - afferma Patrizia Ovattoni consigliera d'opposizione.

Probabilmente - prosegue - al comune di Prato più che fare la lotta alla criminalità interessa fare cassa con le multe. Infatti non risultano essere espletate specifiche attività contro il degrado urbano quali, ad esempio, il contrasto allo spaccio e all’uso di sostanze stupefacenti, alla prostituzione su strada e non, ai danneggiamenti ed imbrattamenti del patrimonio pubblico e privato, al commercio abusivo e alla contraffazione, ai parcheggiatori abusivi nonché ai reati predatori tra cui i furti con destrezza che si consumano al mercato del lunedì, in zona Viale Galilei, in particolare a danno di anziani.

Eppure l’assessore e il comandante dovrebbero sapere che il Corpo possiede le qualifiche per operare sul fronte della criminalità - sottolinea la consigliera. Infatti gli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale devono svolgere anche funzioni di polizia giudiziaria e cioè attività di "repressione dei reati" poiché gli stessi rivestono le qualità di ufficiale ed agente di polizia giudiziaria.

Per carità - precisa Ovattoni - i controlli per la sicurezza stradale è giusto effettuarli ma mi preme sottolineare che questa non è l’unica attività che la Polizia Municipale deve fare. C’è anche la sicurezza urbana che deve essere garantita alla nostra collettività locale soprattutto in questo contesto storico che vede purtroppo Prato sotto scacco del degrado e dell’insicurezza.

Se l'assessore alla sicurezza e il comandante del Corpo non se la sentono di operare sul piano della sicurezza urbana come viene fatto nelle altre città è giusto che si facciano da parte. Prato, oggi, ha bisogno di figure forti in grado di affrontare il tema della sicurezza con risolutezza e con la consapevolezza che la Polizia Municipale ha tutte le prerogative per operare al fine di garantire il regolare ed ordinato svolgimento della vita della comunità locale - conclude la nota di Patrizia Ovattoni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter